come riconoscere se il proprio coniglio sta male

Come capire se il proprio coniglio nano sta male

Contenuto dell'articolo

Oramai il coniglio nano è diventato a tutti gli effetti un animale domestico, ma non tutti sanno tuttavia, che questo piccolo pelosetto è molto più delicato di un gatto o di un cane.

Il coniglio nano appartiene alla famiglia dei leporidi ed è un animale estremamente delicato. Inoltre richiede molte attenzioni e cure indispensabili per la sopravvivenza dell’animale.

Il coniglio nano ha delle orecchie molto sensibili ed è in grado di captare rumori anche molto lontani. E’ molto importante non sollevarlo per le orecchie perchè sono molto delicate e si rischia di fargli del male.

Il coniglio quando ha acquistato fiducia nel suo padrone, comunica attraverso gesti del corpo e del muso. E’ un animale che manifesta il suo affetto in diversi modi, per esempio il pelosetto per manifestare la gioia di vedere il suo padrone potrebbe leccargli le mani o girargli intorno ai piedi.

Quando invece l’animale si solleva sulle due zampe vuol dire che ha fame. Se si appiattisce con il muso in avanti sta comunicando la sua voglia di essere accarezzato. Mi raccomando però il coniglio gradisce solamente carezze sul dorso, vicino alle orecchie e sulla testa. Mentre non gli piace essere toccato sulla pancia oppure sotto il mento.

Se è completamente sdraiato a terra vuol dire che è rilassato.

Ma come riconoscere se sta male?

Conoscere il proprio coniglio è il modo migliore per poter cogliere eventuali variazioni di comportamento. Un animale sano risulta essere vivace, vispo, e curioso. Mentre se è apatico, non manifesta alcun interesse per nessuna cosa, può restare in disparte con le orecchie abbassate per tutto il giorno, e purtroppo questo non è un segnale positivo.

Molte spesso può manifestarsi anche una riduzione dell’appetito. E’ necessario stare molto attenti se il proprio coniglio tende ad inclinare la testa da un lato. Questo perchè, potrebbe essere affetto dalla encefalitozoonosi, una malattia parassitaria sempre più diffusa nel coniglio nano.

Se il coniglio nano ha una forte diarrea, naso e occhi sporchi, fatica a camminare, respira faticosamente, allora è il caso di portarlo immediatamente dal veterinario di fiducia il quale saprà consigliare sul da farsi.

Se invece ha una leggera diarrea, allora non è il caso di allarmarsi, basterà solamente modificare per qualche tempo il suo regime alimentare e la situazione nel giro di qualche settimana migliorerà.

Se la femmina del coniglio nano tende a strapparsi il pelo per potersi costruire un nido e diventa al contempo stesso aggressiva e nervosa, vuol dire in questo caso che il piccolo animale ha una gravidanza isterica. Tuttavia non viene considerata una malattia a tutti gli effetti anche se questa situazione può creare dei forti disagi alla coniglietta. Ma per poter rimediare a questo problema esistono alcune soluzioni molto utili come la sterilizzazione ad esempio. Tuttavia il proprio veterinario di fiducia saprà consigliare al riguardo.

E’ importante di tanto in tanto controllargli i denti

Infine è necessario non dimenticarsi di controllargli ogni tanto i denti, perchè tendono a crescere continuamente e se non vengono limati, il pelosetto può accusare inappetenza per via del dolore e della difficoltà nel nutrirsi.

Tuttavia per evitare di incorrere a questo genere di problema, è consigliabile acquistare una gabbia per conigli dotata di un apposito accessorio che gli permette di limarsi i denti senza doversi recare ogniqualvolta dal veterinario.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.