Home » Animali Domestici » Emangiosarcoma nel cane: cause, sintomi e terapia

Emangiosarcoma nel cane: cause, sintomi e terapia

Contenuto dell'articolo

L’articolo di oggi tratterà di una spiacevole neoplasia canina: l’emangiosarcoma, uno dei tumori molto diffusi nei cani di grossa taglia.

Dal punto di vista medico…

Dal punto di vista medico, l’emangiosarcoma è definito anche come emangioendotelioma o angiosarcoma, tutti termini che indicano un tumore maligno la cui genesi deriva dall’endotelio vascolare, ossia lo strato di cellule che ricopre il lume interno dei vasi e che è sempre a contatto con il sangue.

EmangioCito40x5
Preparato citologico di emangiosarcoma

Gli emangiosarcomi sono tumori molto aggressivi ed essendo sempre a contatto con il flusso sanguigno, riescono a disseminarsi facilmente nell’organismo grazie anche alla capacità di dare precocemente forme metastatiche.

Sintomi

Essendo un tumore che metastatizza, l’emangiosarcoma provoca sintomi diversi dipendenti dalla sede di localizzazione, anche se i sintomi comuni e più diffusi sono i seguenti:

  •  Rottura della massa tumorale con emorragia associata ai vasi compromessi
  •  Modificazione delle funzionalità d’organo a causa di dilatazione dell’organo stesso, come succede per la milza o per il fegato
  •  Insufficienza cardiaca, aritmia
  •  Anemia, trombocitopenia
  •  Formazione di noduli

Diagnosi

La prima diagnosi deve essere fatta da noi stessi, infatti il cane deve essere portato rapidamente dal veterinario nel caso ci accorgessimo di gonfiori e masse patologiche correlate ad uno stato di malessere generale nel cane. Giunti dal veterinario, egli provvederà alla vera e propria diagnosi tramite esame istologico della massa, esami del sangue, ecografia addominale ed ecocardiografia.

Terapia

La terapia di elezione è la chirurgia, ma non sempre essa può rappresentare la salvezza del cane, infatti come dicevamo prima, molto dipende dalla localizzazione del tumore. Nel caso in cui il cane sia affetto da emangiosarcoma alla milza, sarebbe inutile operarlo se l’animale presenta anche altre metastasi disseminate; infatti è molto raro accorgersi del tumore allo stadio iniziale se non per casualità durante altri esami. Una chemioterapia di supporto potrebbe allungare la vita del cane, ma non si parla di anni, ma bensì di mesi.

immagine 005
Emangiosarcoma nella milza

Dati statistici

Vediamo un po’ di dati statistici: questi mali rappresentano lo 0,3%-2% dei tumori canini e il 7% delle neoplasie maligne; colpiscono maggiormente cani adulti al di sopra degli 8-10 anni con incidenza prettamente maschile. Sembra che la razza più colpita siano i pastori tedeschi che presentano un maggiore rischio. Le sedi preferenziali neoplastiche sono la milza, l’atrio destro e il sottocute, infatti gran parte degli emangiosarcomi si localizza nella milza, mentre in minor parte sull’atrio destro e nel sottocute; fegato, reni, vescica, osso, lingua e prostata non sono risparmiati da questo male.

Come faccio spesso, voglio esortarvi a prendervi cura dei vostri animali nel miglior modo possibile.

5 Commenti

  1. Tiziana di Stazio

    Merc. 8/07 è morta la mia cockerina kelly…..10 anni…sana e giocherellona….nel giro di poche ore il crollo….la diagnosi nefasta e ultimo gesto d’amore da parte nostra guardandola negli occhi. Siamo stravolti col magone in gola giorno e notte….dormiamo con la luce accesa xke sentiamo le sue unghie sul pavimento….a dicembre 2014 analisi perfette…..tenuta al Top….siamo comunque in preda a sensi di colpa….grazie x l’articolo ….scritto bene x tutti…

    • La mia Lilly meticcio di 10anni tipo golden retriver…dolcissima sempre stata bn…all’improvviso l’altra sera si e’ accasciata su un fianco….gengive bianche…corsa dal veterinario…raggi e diagnosi di versamento addomminale per lrobabile rottura di massa alla milza e al cuore…..!!!! Nessun segno nessun sintomo…fimo a poche ore prima giocava a rincorrersi con gli altri miei 4 cani….!!! Mi guardava affaticata e sofferente con quei suoi occhioni dolci…..ho dovuto prendere la decisione piu’ dura e triste della mia vita….l’eutanasia per nn farla soffrire oltre….un fulmine a ciel sereno…una coltellata al cuore….mi manca da morire…sn piena di sensi di colpa x nn essermi accorta di nulla..prima!!! Straziante dolore!!!

  2. Ciao a tutti
    Io ho un Leonberger maschio di 10 anni, appena tolta la milza per quasi emorragia da emangiosarcoma
    L’operazione è andata bene, al momento non vengono rilevate metastasi… però come sto leggendo dappertutto se non viene associata una chemioterapia, non gli rimane ancora molto tempo…
    Il veterinario sarebbe contro la chemioterapia perché dice che gli daremmo la mazzata finale… piuttosto sarebbe per farlo vivere bene gli ultimi mesi che gli rimangono… Come si dice, meglio 1 giorno da leone piuttosto che 100 giorni da pecora!!!
    Però io non mi vorrei arrendere così all’idea senza provare proprio niente, quindi volevo domandare se qualcuno ha per caso trovato qualche rimedio anche naturale che abbia funzionato almeno rallentando sensibilmente la malattia… Io ho letto del Artemisia associata al ferro, non so se qualcuno abbia già approfondito le questione…
    Vi ringrazio anticipatamente per i consigli e esperienze vissute
    Roberto e Leo

    • Ciao Roberto !!!! Ho il tuo stesso problema…guardando in giro sui forum per leggere delle opinioni sulla chemio sui cani ho trovato il tuo messaggio !!!! Mi rendo conto che hai postato il messaggio a febbraio però puoi darmi qualche informazione ??? Hai fatto fare la chemio al tuo cagnolino ????? Qualsiasi informazione mi sarebbe molto utile…. Ti ringrazio di cuore e aspetto con ansia la tua risposta

      • maria grazia mogavero

        Salve io ho un cocker di 10 anni e sta soffrendo per un tumore alla milza oggi verra’ operato e poi vorrebbero fare chemioterapia…ma visto che ha alcune neoplasie ai polmoni e’ il caso di farlo soffrire cosi’?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *