Home » Animali Domestici » Come comportarsi con i cani brachicefali

Come comportarsi con i cani brachicefali

Contenuto dell'articolo

I cani brachicefali, sono principalmente distinguibili per la presenza di una particolare morfologia della testa, ossia muso schiacciato molto più ampio rispetto alla lunghezza del capo stesso. Vediamo quali solo le caratteristiche e le patologie connesse a questi animali che risultano essere molto più delicati dei cani normocefali (testa morfologicamente normale).

Brachicefalia

Dal punto di vista strettamente medico, come definizione di cane brachicefalo possiamo utilizzare la seguente: animale che presenta un diametro trasversale più sviluppato rispetto a quello longitudinale, sia per il corpo che per quanto riguarda il muso. Aspetti estetici ulteriori di tale affezione sono:

  • Testa massiccia
  • Arti brevi
  • Muscoli molto sviluppati

index

Perché sono più delicati?

Entriamo ora nel vivo della questione e cerchiamo di rispondere alla domanda: perché sono più delicati? Come prima risposta plausibile che possiamo dare è la seguente: lo spazio riservato agli organi è diverso; infatti tutti gli organi e i tessuti che normalmente sono distesi ed occupano un volume maggiore nel normocefalo, sono invece costretti nel brachicefalo in un volume minore.

Non solo gli organi, ma anche particolari distretti corporei sono modificati tra cui: il velo palatino e la glottide; per guadagnare spazio sono presenti molti ripiegamenti dei tessuti sottoforma di pliche che spiega alcuni dei problemi del cane.

Sintomi connessi

Vediamo ora quali sono le malattie e gli stati morbosi che sono predisposti dalla brachicefalia nel cane:

  • Problemi respiratori
  • Respiro rumoroso simile al russare
  • Problemi con l’esercizio fisico
  • Aumentato tempo di ripresa dopo uno sforzo
  • Aumentata sensibilità al calore
  • Insonnia

Come comportarsi

Prima di prendere un cane brachicefalo, bisogna informarsi dal veterinari di tutti i problemi connessi al possesso di tale cane; partendo dal presupposto che nessun animale è un giocattolo e tutti hanno bisogno di attenzioni, il cane brachicefalo necessità di maggiori cure e premure. Vediamo alcuni consigli da seguire:

  1. Tenere al riparo dal caldo
  2. Non sottoporre il cane a prolungati e intensi esercizi fisici
  3. Fare passeggiate nelle ore più fresche
  4. Non esitare a far controllare il cane nel caso di respirazione affannata, rumorosa e instabile.

Talvolta, nei casi più estremi, possono essere utili alcuni trattamenti chirurgici volti a correggere alcune modificazioni morfologiche atte ad ampliare le cavità nasali oppure a ridurre le pliche della glottide per permettere al cane di respirare nel modo più consono.

Razze brachicefale

Le razze di cane brachicefaliche sono:

  • Carlino
  • Bulldog inglese
  • Boxer
  • Bouledogue francese
  • Shih-tzu
  • Pechinese

Il cane, se non viene trattato adeguatamente potrebbe andare in contro a complicanze sempre più gravi come: aerofagia, vomito di rigurgito, ritardi di crescita e problemi cardio-vascolari.

E’ da sottolineare e ricordare amaramente il fatto che queste razze canine sono state ideate geneticamente a scopo commerciale ed estetico senza tener conto della salute dell’animale. Pensateci più volte prima di acquistare un cane brachicefalo perché tenere un cane per la sola fantasia di possedere qualcosa di esteticamente è bello, è un abominio; il cane deve poter essere paragonato sotto il punto di vista affettivo ad una persona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *