Cosa fare se il cane ha l’alito pesante

Contenuto dell'articolo

L’alito cattivo è un problema molto frequente nei cani. Il cattivo odore che proviene dalla bocca del cane può essere dovuto da residui di cibo o di peli incastrati tra i denti, oppure da malattie molto più serie come ad esempio infiammazioni alle gengive, diabete, tumori e via dicendo..

Un alito cattivo persistente può indicare che l’animale necessita di un’igiene orale molto più accurata, in ogni caso l’alitosi è un problema che non va affatto sottovalutato.

Come si può determinare la causa dell’alito cattivo del cane?

Sicuramente la figura più adatta per determinare la causa dell’alitosi è il veterinario. E’ possibile che decida di eseguire alcuni tipi di esami di laboratorio.

Il rimedio contro l’alito cattivo nel cane è determinato dallo stesso veterinario, e naturalmente cambia a seconda del tipo di malattia sottostante. Ma generalmente ci sono dei comportamenti che il proprietario deve assumere al fine di evitare che la situazione si aggravi.

Quando recarsi dal veterinario?

Se l’alito del cane è caratterizzato improvvisamente da un odore sgradevole è necessario recarsi immediatamente dal proprio veterinario in maniera tale da accertare la causa che ha scatenato tale problema.

Ad ogni modo, un alito che odora di urina è indice di malattia renale. Se invece è dolce indica la presenza di diabete soprattutto se il cane beve e tende a urinario spesse volte durante il giorno. Mentre un odore sgradevole accompagnato da inappetenza, vomito e gengive giallastre può indicare un problema epatico.

Quali sono i trattamenti da prendere in considerazione?

Nella maggioranza dei casi, la causa scatenante è la placca batterica che si accumula tra i denti.

Infatti quando la placca tende a calcificarsi nei denti, prende il nome di tartaro, che è il principale responsabile dell’alitosi canina.

Per poter ovviare a tale disagio, un primo trattamento è quello di lavare i denti al cane una volta al giorno con uno spazzolino e dentifricio apposito.

Per poter prevenire la formazione di tartaro è consigliabile acquistare dei prodotti che si trovano nei negozi di animali, come ad esempio le finte ossa studiate per rimuovere lo sporco nei denti dell’animale.

Ma un ruolo fondamentale è dato proprio dall’alimentazione. Quindi se il problema è dovuto al regime alimentare bisogna modificarlo. In genere la situazione migliora quando il cibo umido viene sostituito con le crocchette, che oltre ad essere un alimento completo, previene oltretutto la placca sui denti.

Naturalmente è di vitale importanza affidarsi al proprio veterinario di fiducia il quale consiglierà il giusto cibo da somministrare al proprio amico a quattro zampe.

Come si può prevenire l’insorgenza di alito cattivo nel cane?

Erroneamente a quanti molti pensano, l’alitosi ad una certa età non è normale. Quindi per poter prevenire tale disturbo è necessario eseguire questi piccoli accorgimenti:

  • programmare visite di controllo regolari
  • spazzolare i denti del cane almeno 1 volta al giorno
  • assicurarsi che il veterinario controlli periodicamente lo stato di salute dei denti
  • somministrare all’animale snack appositi per migliorare l’alito cattivo
  • fornire al cane giocattoli specifici che possa masticarli, in maniera tale da favorire una naturale pulizia del cavo orale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.