Home » Veterinario » Le principali malattie della cavia

Le principali malattie della cavia

Contenuto dell'articolo

La cavia, conociuta più comunemente come Porcellino d’India è un roditore entrato a far parte della vita domestica molto recentemente. E’ un animale da compagnia molto tranquillo e generalmente non desta disturbo.

Alla base di una perfetta salute, stanno una particolare igiene ed una corretta alimentazione. Difficilmente si ammala, ma quando ciò dovesse accadere è bene contattare immediatamente un veterinario competente al fine di identificare al più presto la malattia e possa al contempo stesso consigliare un trattamento adeguato.

Detto questo, ecco qui di seguito alcune malattie che possono essere contratte dalle cavie, individuandone sintomi, cause e terapia.

Ipovitaminosi C

La cavia così come l’uomo, non è in grado da sola di sintetizzare la vitamina C, quindi a questo riguardo è fondamentale fargli adottare un’alimentazione sana ed equilibrata caratterizzata dall’assunzione non solo di fieno e di fibre, ma anche di frutta e verdura, soprattutto agrumi e peperoni rossi.

Infatti è stato appurato da alcune ricerche scinetifiche che una carenza troppo prolungata della vitamina C può provocare nel piccolo animale una paralisi degli arti inferiori, emoraggie dalle mucose, tumefazioni e morte nel giro di qualche settimana.

Malattie gastroenteriche

Come il coniglio nano, anche la cavia può essere soggetta ad alcune  malattie gastroenteriche sopratutto se la sua alimentazione non è equilibrata e sana.

Inoltre questi piccoli roditori sono soggetti ad infezioni intestinali batteriche causate da Salmonella, oppure possono essere soggetti ad infestazioni parassitarie che possono portare alla morte la cavia stessa.

Quindi per ovviare a questi problemi, è consigliabile integrare alimenti ricchi di fibre e il fieno che dovrà essere sempre disponibile e in quantità più che sufficiente.

Cistite e calcoli

E’ stato appurato che le cavie soffrono spesso di cistite e calcoli renali. Infatti troppi cavoli o broccoli possono causare la formazione di calcoli renali o la sofferenza di cistiti.

Ma in entrambi i casi, i sintomi che si avvertono sono inappetenza, dolore durante la minzione per via della presenza di sangue presente, dolore addominale. Se non si modifica immediatamente il regime alimentare, i calcoli vanno asportati chirurgicamente con un alta percentuale di probabilità di riformazione.

Mentre in caso di cistite, il trattamento che viene prescritto per il piccolo roditore è a base di antibiotici.

Micosi e rogna

Una mancata pulizia della gabbia è causa di annidamenti di parassiti che provocano al Porellino d’India arrosamenti, perdita di pelo, e in alcuni casi anche ispessimento della cute e scaglie bianco-giallastre.

Le lesioni sono a volte causate dalla cavia stessa, in quanto si gratta intensamente a causa del grave prurito. Se il veterinario sospetta la malattia, può prescrivere un farmaco apposito contro il parassita e valutare il risultato.

Malocclusione dentale

Purtroppo la malocclusione dentale nella cavia è un problema che si presenta con una certa frequenza e pertanto è molto difficile da trattare.

Se il porcellino d’India non ha sempre a disposizione fieno e vegetali da poter masticare, allora i suoi denti tendono a crescere oltre il normale. Infatti i molari cresciuti in modo anormale impediscono al piccolo roditore di masticare correttamente causando ulcere e ferite alla bocca, difficoltà ad alimentarsi.

In questo caso bisogna cambiare immediatamente alimentazione e recarsi dal proprio veterinario di fiducia per la limatura.

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *