Home » Veterinario » Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Come fare se il pelo del gatto è stato trascurato

Contenuto dell'articolo

Sicuramente prendersi cura di un gatto non è un’impresa facilissima perchè ha bisogno di molte attenzioni e cure. In particolar modo, il pelo del felino se trascurato può provocare problemi sanitari e fastidi fisici.

Allora cosa si può fare al riguardo?

La prima regola è quello di spazzolarlo ogni giorno. E’ stato dimostrato che spazzolare il proprio gatto favorisce non solo il benessere mentale ma  al contempo stesso migliora  la relazione con il proprietario!

Sicuramente il gatto è un animale estremamente pulito. Inoltre la natura lo ha dotato di una lingua che funziona come una vera e propria spazzola caratterizzata da particolari protuberanze presenti sulla superficie.

Naturalmente questo non basta per far si che il proprio felino abbia un pelo dall’aspetto ottimale….

I gatti che non vengono toelettati possono andare incontro a diversi problemi cutanei, soprattutto quelli a pelo lungo o semi-lungo. Infatti le aree in cui i nodi sono adesi alla cute possono arrecare irritazione e di consegunza possono portare a reazioni infiammatorie accompagnate quest’ultime da prurito a volte anche intenso.

Il felino, quindi, inizia a grattarsi anche violentemente fino a provocarsi ferite o addirittura abrasioni che non solo peggiorano il suo stato di salute ma tali ferite rischiano di infettarsi.

Se non si interviene in maniera tempestiva il problema può accentuarsi ancora di più, e la guarigione non avverrà tanto facilmente , ma ci vorrà un bel po’ di tempo prima di debellare definitivamente il problema.

Quindi ecco qui di seguito alcuni consigli su come fare se il pelo è stato trascurato

Accorgimenti

La prima cosa da fare in questo caso è portare il proprio felino dal veterinario di fiducia il quale deciderà sul da farsi. Sicuramente il medico in questione deciderà se :

  • rasare il pelo nella zona ormai compromessa
  • medicare le parti lese mediante appositi trattamenti
  • adottare anche una terapia antibiotica sistemica

Per quanto concerne la pulizia delle ferite e la medicazione, sarà il proprietario che dovrà assistere il suo amico peloso in tutta la fase del trattamento.

Come prevenire i problemi cutanei nel felino?

La prima cosa da fare è spazzolare il gatto quotidianamente. Se il felino ha il pelo corto in questo caso  va bene spazzolarlo anche una volta alla settimana.

Ma spazzolare il pelosetto vuol dire anche eliminare il pelo morto in eccesso prima che lo ingoia. Per poterlo spazzolare va bene qualsiasi tipo di spazzola. In commercio c’è ne sono di diversi tipi e di diverse forme.

L’unica accortezza che bisogna tenere bene in mente quando si acquista tale accessorio è che non sia di materiale sintetico. Piuttoto prediligere quelle in setola o in acciaio.

La spazzolatura non deve essere nè troppo energica e nè tantomeno aggressiva.

La maggior parte dei gatti piace essere spazzolati, soprattutto se sono stati abituati da piccoli.

La durata di questo tipo di trattamento varia a seconda dello stato del mantello. Se non presenta nodi allora va bene anche una spazzolata che dura mediamente 5 minuti. Mentre se sono presenti nodi abbastanza evidenti sicuramente ci vorrà molto più tempo prima di districarli completamente.

Se il pelo dovesse essere troppo difficile da gestire, in questo caso è bene recarsi da un toelettatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *