Errori da evitare nella pulizia del gatto

Contenuto dell'articolo

L’amore per gli amici a quattro zampe non si deve soltanto fermare ai giochi o alle coccole, ma deve essere portato avanti anche nelle cose che meno gli aggradano come l’igiene personale o farsi visitare dal veterinario.

Sicuramente il gatto è uno degli animali più puliti, infatti non è raro trovarli spesso a leccarsi il mantello, ma solo questo non basta. C’è bisogno di una pulizia più profonda soprattutto se abita in casa.

La maggior parte dei gatti non ama l’acqua e pertanto tentare di fargli il bagno sembra un’impresa davvero ardua, e quindi potrebbe non essere tanto facile.

Quali sono gli errori più comuni che vengono commessi?

Generalmente gli errori più comuni che molta gente spesso fa sono: prepararlo prima del bagno, trascurare i denti e le orecchie, usare detergenti non adatti, non pulire in maniera adeguata la lettiera, usare dell’acqua troppo calda.

E’ necessario che al momento della pulizia il felino arrivi rilassato. Un’ottima soluzione potrebbe essere la seguente: stancarlo con una sessione di gioco. Ma l’avversione dei gatti per l’acqua è nota a tutti, quindi nel caso in cui avrai deciso di acquistare uno shampoo utilizzalo direttamente sul pelo dell’animale per poi toglierlo in seguito con un panno umido.

Immergerlo nell’acqua invece, potrebbe rivelarsi catastrofico per il micio. Quindi ti consiglio vivamente di escludere questa possibilità.

La pulizia del felino è molto importante, poichè riguarda direttamente la sua salute. Molto spesso può accadere di trovare in giro per casa palline di pelo: questo è il risultato della poca attenzione che dedichi al tuo amico a quattro zampe.

Per evitare questo problema compra una spazzola apposita per lui. E’ fondamentale spazzolare per bene il gatto in maniera tale da districare eventuali nodi ed eliminare al contempo stesso i peli morti.

La spazzola va adoperata esclusivamente quando il felino è calmo. I gatti a pelo lungo vanno spazzolati almeno 1 volta al giorno, mentre quelli a pelo corto va bene una volta alla settimana.

Ma se non hai mai spazzolato il tuo amico quadrupede, e vuoi iniziare adesso, puoi farlo, naturalmente occorrerà molto più tempo per poterlo abituare. Devi iniziare dapprima con delle brevi sedute, e mano a mano aumentarai la durata.

Per poterlo spazzolare correttamente segui questo piccolo consiglio: parti dalla testa e prosegui verso la parte posteriore dell’animale, seguendo sempre la direzione del pelo. Mi raccomando: non andare mai contropelo perchè la reazione che potrebbe avere il felino non penso che ti piacerà, quindi fai molta attenzione!

Prodotti per gatti

Per quanto riguardano i prodotti invece, è molto importante usare esclusivamente detergenti per gatti. Usare dei prodotti per cani potrebbe dar fastidio al gatto provocando delle probabili allergie o irritazioni.

Non pulire le orecchie del gatto e trascurare l’igiene orale purtroppo è un problema molto comune tra i proprietari. Ma la pulizia dei denti e delle orecchie è molto importante, ma se tale operazione dovesse risultare un’impresa alquanto difficile allora ti consiglio di recarti di tanto in tanto in alcuni centri specializzati.

Pulizia della lettiera

Anche la pulizia della lettiera è un aspetto che non va affatto sottovalutato. Una corretta pulizia del gatto parte anche da qui: pulirla quotidianamente è necessario sia per lui che per la casa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.