Home » Alimentazione animali » Come prendersi cura dei gatti a pelo lungo

Come prendersi cura dei gatti a pelo lungo

Contenuto dell'articolo

I gatti sono fra gli animali domestici quelli maggiormente apprezzati. Sono animali affascinanti e particolari dalle origini molto antiche.

Il gatto è di per sè un animale molto pulito, però non basta soprattutto se ha il pelo lungo. Occorre prendersi cura di lui tutti i giorni.

Quando si parla di toelettatura, molto spesso ci si riferisce al cane per prepararlo alle manifestazioni cinofile, ma la toelettatura dei gatti è anche molto importante, soprattutto per alcune specie come il persiano ad esempio.

Per motivi di salute, i gatti in questione richiedono toelettature con particolari tipi di spazzole e pettini, e devono essere puliti regolarmente.

Ecco come prendersene cura

La prima cosa da fare per prendersi cura di un gatto a pelo lungo è quella di porre particolare attenzione al suo regime alimentare.

In commercio esistono diversi tipi di alimenti per gatti anche in base alle razze.

Ma i gatti a pelo lungo hanno bisogno in particolar modo di buone quantità di carne, fibre, aminoacidi e di omega3. Le fibre sono molto importanti per il felino, e pertanto non bisogna sottovalutare questo alimento.

I gatti a pelo lungo leccandosi  ingeriscono una grande quantità di palle di pelo. Purtroppo il pelo ingoiato non viene subito espulso e a volte nell’intestino si vanno a formare appunto, queste palle di pelo. Ma un supporto extra di fibre aiuta a prevenire tutto questo.

Anche la vasellina potrebbe rivelarsi molto utile. Per poterla somministrare all’animale sarà sufficiente spalmarla sulla zampa anteriore. In questo modo il felino per poterla pulire ingerirà il prodotto. In pratica questa sostanza aiuta la palla di pelo a proseguire nel suo tragitto fino all’espulsione.

Molti gatti a pelo lungo sono soggetti a dermatiti e palle di pelo. Per ovviare al problema una dieta adeguata potrà sicuramente risolvere il problema.

La spazzolatura

Anche la spazzolatura è un aspetto che non va preso alla leggera. Soprattutto per gli animali a pelo lungo è di vitale importanza spazzolarli quotidianamente al fine di eliminare il pelo in eccesso.

Purtroppo pelo e sottopelo per alcuni tipi di razze possono aggrovigliarsi con grande facilità. Se si trovano dei nodi, è consigliabile districarli con un pettine apposito o con un pettine a denti larghi. Attenzione a non calcare troppo la mano quando lo si spazzola.

Passare il pettine su tutto quanto il corpo in maniera molto delicata: con un pettine più piccolo è utile dedicarsi all’eliminazione dei peli morti.

Per quanto riguarda invece il bagno è necessario effettuarlo almeno 1 volta ogni 4 o 6 settimane. Utilizzare esclusivamente shampoo e balsamo per gatti. Mai prendere prodotti adatti ai cani, perchè potrebbero arrecare dei danni ai felini a pelo lungo, in quanto hanno la pelle molto sensibile.

Pulire orecchie  e occhi

Ma il gatto ha bisogno anche di attenzioni per quanto riguarda la pulizia degli occhi e delle orecchie.

Per orecchie e occhi si può utilizzare semplicemente un po’ di cotone inumidito con acqua: è necessario passarlo delicatamente nelle zone da pulire e in seguito asciugare per bene onde evitare che una corrente d’aria possa arrecare delle otiti al micio.

Buona toelettatura!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *