Home » Addestramento animali » Come prendersi cura di un cavallo: le attrezzature necessarie

Come prendersi cura di un cavallo: le attrezzature necessarie

Contenuto dell'articolo

Se vuoi imparare a prenderti cura correttamente del cavallo, devi per prima cosa procurarti una serie di attrezzi di cui non è possibile fare a meno. In primo luogo ti servirà una sella che dovrà essere comoda per te e per l’animale, dato che da essa dipenderà il vostro piacere reciproco nella pratica dell’equitazione.

La sella deve essere acquistato ovviamente su misura del cavallo e a seconda del tipo di attività da svolgere. Andrà poi completata dal sottosella ossia un panno in tessuto fondamentale per preservare il cuoio della stessa sella e soprattutto la pelle dell’animale. Il consiglio è quello di preferire materiali naturali, perché diversamente è più facile incorrere in irritazioni e reazioni allergiche.

Come prendersi cura di un cavallo: ecco gli accessori di cui non puoi fare a meno

Per completare la bardatura del cavallo servono anche testiera, paranocche, martingala, redini che devono essere pulite regolarmente in maniera da durare più a lungo. È bene quindi acquistare finimenti di qualità sin dall’inizio, poiché la maggiore spesa comporterà sia una maggiore durevolezza, sia un miglior impatto estetico.

Per preservare dall’usura gli attrezzi, soprattutto se si tratta di accessori in cuoio, è necessaria una detersione particolare, specie se per un lungo periodo non vengono utilizzati. I prodotti per la pulizia e la cura del cuoio, come il sapone e il grasso, possono essere trovati facilmente nei negozi specializzati oppure su Internet.

Pulizia del cavallo: spugne e spazzole personali per ogni esemplare

Per quanto riguarda la pulizia del cavallo, esistono alcuni attrezzi di uso quotidiano: ogni esemplare deve avere i propri, non bisogna utilizzare gli stessi oggetti su più animali. Si tratta in particolare di spugne, spazzole, nettapiedi e ovviamente stracci e secchi che rappresentano i primi prodotti da acquistare.

Le coperte sono fondamentali in particolare per i cavalli che praticano attività agonistica e dovranno essere almeno cinque, di cui due in cotone e una in spugna. La caratteristica da tenere a mente per l’acquisto è che siano coperte a taglio ampio che consentano libertà di movimento e siano mantenute sempre perfettamente pulite.

Gli oggetti di cui abbiamo parlato finora costituiscono una sorta di corredo del vostro cavallo e vanno riposti in un cassone da scuderia, come può essere un semplice baule. Di solito si preferisce dotarsi di un cassone con ruote e portasella di dimensioni adeguate, in maniera che sia più agevole da utilizzare dal punto di vista pratico.

La manovrabilità è fondamentale specialmente per chi prevede frequenti trasferte. Una seconda cassetta potrà inoltre essere utile per la custodia dei medicinali di primo soccorso, come ad esempio quelli per fermare le emorragie e per la disinfezione di ferite. Come per la nostra cassetta dei medicinali bisogna verificarla spesso per controllare le scadenze e lo stato di utilizzabilità dei prodotti.

È importante inoltre che il proprietario di un cavallo abbia con sé gli attrezzi da maniscalco come martello, tenaglia, lima e tutto quello che può esser necessario per i piccoli ma fastidiosi inconvenienti che possono capitare sulla ferratura. Può accadere ad esempio che un chiodo si rompa all’improvviso ed è importante che il cavaliere sappia esattamente come comportarsi e abbia a disposizione gli strumenti necessari, per portare a termine la passeggiata nella maniera più serena possibile per sè e soprattutto per l’animale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *