Home » Animali Domestici » Come lavare il cane… senza impazzire!

Come lavare il cane… senza impazzire!

Contenuto dell'articolo

Per lavare il cane nel migliore dei modi ci sono diverse opportunità: quella più comoda è recarsi da un toelettatore professionista che penserà a tutto ma se preferisci risparmiare e lavare il tuo cane a casa ecco alcuni consigli per gestire sia il pelo lungo che il pelo corto senza utilizzare prodotti tossici e seguire procedure naturali.

Per la salute del cane è importante individuare la giusta frequenza con cui lavarlo e questa dipende da diverse variabili a partire dalla razza, dal pelo fino alle sue abitudini giornaliere e alle dimensioni.

Di solito il consiglio è di lavarlo saltuariamente, almeno una volta al mese ma mai troppo spesso per evitare dermatiti o altre infezioni a livello della cute. Ogni giorno però possiamo tenere in ordine il manto del nostro animale con una spazzola, eliminando le cellule morte e i peli già separati.

Il giorno del bagnetto: tranquillizzare il cane e spazzolarlo

Quando arriva il giorno della pulizia prima di bagnare l’animale e specialmente se si tratta di un cucciolo è opportuno fare in modo che il nostro amico si abitui in maniera graduale all’acqua, evitando che si spaventi e che il trauma impedisca sistematicamente di effettuare la toelettatura anche in futuro. Di solito il consiglio è attendere almeno le cinque settimane di vita prima del primo bagnetto.

Se il cane mostra d’aver paura andrà a maggior ragione premiato dopo l’operazione con un biscotto o qualsiasi cosa che possa rappresentare per lui una gratificazione, in maniera da associare all’esperienza del bagno un evento per lui piacevole.

Bisogna prestare molta attenzione a non far entrare l’acqua negli occhi e nelle orecchie perché si tratta di due punti estremamente sensibili dei nostri amici a quattro zampe.

Shampoo o aceto per l’igiene e la bellezza del pelo

Per quanto riguarda lo shampoo è bene sceglierne uno dedicato studiato appositamente per i cani utilizzando preferibilmente un prodotto con pH 7 neutro: questa indicazione è valida per qualsiasi cane.

Sarebbe bene evitare prodotti contenenti profumi e additivi per scongiurare irritazioni e altri fastidi. Se il cane ha le pulci esistono alcuni prodotti specifici per prevenirle ed eliminarle, specialmente se sono a base di oli essenziali di agrumi o olio di neem.

Se il tuo cane è di taglia piccola può trovarsi bene anche in una bacinella o direttamente nel lavabo, ma nel caso di pelosi di grossa taglia il lavaggio andrà eseguito nella doccia, nella vasca da bagno o in una piscina esterna. In questo caso optando per un lavaggio all’aperto tieni presente le temperature che devono essere adeguate e fai attenzione affinchè gli spazi siano recintati – prevenendo possibili fughe.

I cani a pelo lungo vanno spazzolati con attenzione prima del lavaggio per sciogliere tutti i nodi e fare in modo che lo shampoo esplichi le sue funzioni. In alternativa ad acqua e shampoo si può optare per l’aceto, un ottimo antibatterico naturale. L’odore dell’aceto va via dopo pochi minuti ed è possibile strofinarlo su tutta la pelliccia, evitando di usare l’acqua sin da principio o come ottimo balsamo post-lavaggio. L’aceto di mele è estremamente adatto per pulire il manto del cane rendendolo allo stesso tempo lucente e rinforzato.

Se la pelle è irritata, ci sono ferite oppure la cute è secca è meglio non utilizzare l’aceto perché potrebbe provocare bruciori; esso comunque è molto utile anche per la pulizia delle orecchie dato che previene le infezioni e allontana i parassiti. Basta strofinare delicatamente le orecchie con l’aiuto di batuffoli di cotone o un panno pulito imbevuti di aceto (e poi strizzati). Come rimedio anti pulci, prepara una soluzione che contiene per metà acqua e per metà aceto una volta a settimana, ma attenzione: questa miscela non deve raggiungere gli occhi. Il prodotto va lasciato in posa 10 minuti prima di rimuoverlo insieme ai resti dei parassiti con un pettine a dettatura stretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *